L’Inverno della Politica

 

altamura-puglia-1-800x445Questo freddo glaciale, che ti spacca le ossa appena esci da casa, diventa una condizione dello spirito per chi non si scalda più al sacro fuoco della politica, perché costretto ad assistere, smarrito, allo sbriciolamento di tutte le certezze. Tra i furori della protesta e l’evidente imbarazzo di chi ci governa, si muove, in un territorio non delimitato, una moltitudine che ha smarrito ogni senso di appartenenza e non trova ristoro in alcuna collocazione partitica. È sufficiente un veloce passaggio sui social per verificare cosa bolla nella pentola del malcontento, che si esprime con picchi di violenza verbale mai conosciuti nel passato, e scava voragini tra il popolo e la classe dirigente. Quale possa essere l’approdo, in presenza di agguerrite formazioni populiste, che si fanno portavoce di tutte le recriminazioni, non è dato sapere, anche perché i partiti tradizionali sembrano in notevole ritardo ed incapaci di uscire dalle loro rigidità strutturali e di rimettersi in sintonia con la base elettorale. Per uscire dall’inverno della politica è ormai ineludibile
trovare convincenti e rapide risposte ai problemi della povertà, della disoccupazione, dell’immigrazione e
delle inaccettabili disuguaglianze. Questo è il campo su cui si disputa la partita decisiva per il futuro del
Paese.

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes