L’ultima frontiera

 

33791L’antirenzismo del Corsera è morboso, assorbente, illimitato e, così orgogliosamente esibito, che i suoi
lettori ogni mattina corrono alla ricerca della dose quotidiana. Perché di questo si tratta, una sorta di
dipendenza a cui nessuna comunità di recupero può porre riparo.
Oggi, dopo una compiaciuta ed ampia riflessione sulla catastrofe elettorale a cui il PD andrà incontro per la vicenda De Luca, la pagina 6 del prestigioso quotidiano si sofferma su due temi evidentemente connessi: il presunto gelo di Renzi sulla discesa in campo di Prodi e la scelta dei delusi del Nazareno di votare la coalizione, evitando il PD.
Si tratta ovviamente di retroscenismo e non di fedele cronaca, perché tutti abbiamo avuto l’opportunità di ascoltare in diretta televisiva le parole di Renzi e di Prodi, ma scrivere, come fa la Guerzoni, che il ritorno del professore agita i vertici democratici, equivale a sfidare l’intelligenza degli elettori, in quanto la severa ed esplicita condanna degli scissionisti non può che portare acqua al mulino renziano.
Se si passa poi all’articolo di Falci, che fa un minuzioso elenco dei delusi del Nazareno, tutti arcinoti avversari del segretario (Lerner, Melandri, Monaco, Manconi), ed annuncia che voteranno la coalizione, ma non il principale partito che ne rappresenta il perno, si coglie appieno la strumentalità del ragionamento, in quanto il meccanismo della legge elettorale spiega chiaramente che ogni voto in più dato ai coalizzati (tutti piccoli) va a beneficio del coalizzante.
In definitiva, se anche Prodi, da sempre beniamino del Corsera, fa una scelta di responsabilità, che inevitabilmente porterà qualche vantaggio al PD, di cui Renzi è pur sempre il segretario, l’ultima frontiera è
quella di deturparne il consenso con speciosi arzigogoli, distinguo ed elucubrazioni.
Tutto finalizzato a dimostrare la morte annunciata di un nemico che va comunque rimosso, o perché perde,
o perché, nel caso di improbabile vittoria, il merito va ascritto ad altri e non a lui.

Comments are closed.

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes